Ortrugo

degustazione ortrugo abbinamenti ceci 1938

Ortrugo

Vitigno a bacca bianca autoctono del piacentino, viene vinificato in purezza dagli anni Settanta. È un vino che sorprende per la sua versatilità dovuta a un ottimo equilibrio tra durezze e morbidezze. Il colore giallo paglierino con riflessi verdolini suggerisce giovinezza, confermata a naso da note di frutta bianca ed erbacei.

Al palato è ben equilibrato, fresco ma quasi morbido, elegante e molto fine. La sua personalità lo rende perfetto come aperitivo, ma anche compagno ideale di piatti a base di verdure e secondi di carni bianche o pesce.

Servito intorno agli 8 gradi in un calice tulipano raggiungerà la sua massima espressione.