Lambrusco

Lambrusco

Vitigno emiliano a bacca rossa, il Lambrusco a Parma è scuro. Intenso e pieno di profumi e aromi, pare incarnare l’anima stessa della sua terra: vivace e schietto, conviviale e opulento, piace a tutti e sta bene con tutto. Il merito è del suo corpo denso e ricco di aromi giovani, vinosi e fruttati, di un profumo di viola che avvolge e conquista con discrezione. Al palato emerge, sorprendente, una freschezza che sa ben bilanciare la caratteristica morbidezza, e spesso si fa strada un tannino delicato, giovane ma di carattere. Il suo equilibrio prorompente gli dona una grande versatilità; se storicamente l’abbinamento tipico era con i ricchi piatti della tradizione emiliana, la visione attuale è di ben più largo respiro: da salumi e formaggi di media stagionatura a carni rosse e bianche, da pesce dalla media grassezza a risotti e zuppe, fino a stupire con torte secche o dolci di frutta, e infine come vino da meditazione. Sebbene storicamente venisse servito nelle affascinanti ciotole di ceramica bianca, sarà perfetta la mescita in un balloon alla temperatura di 8-10 gradi.