Spumante Brut

Spumante Brut

Cosa significa brut? Dal latino brutus, cioè grezzo. Si tratta infatti di una tipologia di spumante che subisce un’aggiunta di liqueur molto limitata (il grado zuccherino finale si situerà tra i 6 e i 12 g/l); alla degustazione apparirà quindi decisamente secco, con una buona freschezza e un buon calore. Le note aromatiche sanno emergere, lasciando però spesso il passo a piacevoli sentori di pane o pasticceria dati dalla permanenza sui lieviti. La gamma di spumanti brut è molto ampia, e l’utilizzo è altrettanto ampio: si tratta di una tipologia particolarmente attuale, che ha saputo rinnovarsi e dedicarsi ad ogni cucina nazionale e internazionale. Bianco, rosato o rosso, in linea generale, uno spumante brut sarà sempre un ottimo aperitivo, beverino e avvolgente allo stesso tempo. Capita spesso di imbattersi in brut meravigliosi, capaci di sostenere un pasto completo a base di pesce, carni bianche, verdure e piatti di media struttura. Capaci di essere sempre più universali, e di arrivare a tutti. Una flûte a 4-6 gradi permetterà di mantenere perfetti perlage e bouquet aromatico fino al magico momento dell’assaggio.